La storia dipende da come viene narrata

Intorno il 1970 un pater familias aveva uno stipendio per fronteggiare le spese del suo nucleo domestico; oggigiorno anche tre stipendi in casa non permettono la piena autonomia familiare. Ci raccontano, chi di mestiere fa il narratore, che c’è la crisi, e per questo le cose stanno così! No signori Italiani: sono cambiate le regole economiche globali ed a partire dal 1971 è sopraggiunta una nuova impalcatura finanziaria prima inesistente. C’è stato un cambio intenzionale delle regole economiche che sta causando ovvi e comuni fenomeni nel mondo. Privatizzazioni, concentrazioni dei capitali in mano di pochi ed aumento della povertà. Anche in uno dei paesi più famosi al mondo come l’Italia….. Se lavori non riesci ad uscirne fuori con le tasse.

La parola crisi etimologicamente deriva dal greco KRISIS ovvero “scelta”, e da KRINO “distinguere”. La parola crisi rimanda inoltre ad un crocevia. Notio come nella parola “crisi” non c’è povertà, ma appunto una scelta. Una scelta deliberata del cambio economico, ove noi siamo in una fase di transizione che si chiama crisi. Ma attenzione, il fatto che oggi ci sia carenza monetaria non dipende dalla crisi per come la intendete voi, ma dipende esclusivamente dalla scelta della Banca Centrale, e la sua KRISIS e KRINO.

Non a caso ascoltate le parole di chi fu eletto non democraticamente ma da un governo tecnico inviatoci da Bruxelles, ex-dipendente Goldman Sachs (che casualità):

Abbiamo bisogno della crisi per fare riforme.
Ha praticamente ammesso che le cessioni di sovranità, come è accaduto già con il Trattato di Maastricht (1993) ove abbiamo ceduto la creazione della moneta, poi nel 2012, fu proprio Monti a far introdurre nella Nostra Costituzione che è Rigida, quindi non modificabile se non con la giustifica di calamità naturali o “crisi”, che gli ha permesso di mettere nell’art. 81 il Fiscal Compact, ovvero il pareggio di bilancio, ove lo Stato ogni anno deve chiudere i conti in pari. Spendo 100 e ritiro con le tasse 100. Al cittadino rimane il differenziale: zero!

link articolo byoblu: https://www.byoblu.com/2013/11/02/monti-confessa-stiamo-distruggendo-la-vostra-domanda-interna/

Nella stessa intervista rilasciata da Monti alla CNN: “Direi perfino che la crisi greca, se la consideriamo fin dalle sue prime manifestazioni nel 2010,  ha confermato in maniera vivida che l’Europa diventa adulta e più forte attraverso le crisi, perché potremmo essere capaci o incapaci, alla fine, a risolvere la crisi greca, ma in questo processo abbiamo raggiunto un grado maggiore di coordinazione a priori delle politiche fiscali nazionali“.

Siete ancora convinti della Crisi?

Moneta positiva http://monetapositiva.blogspot.com/2019/06/la-carta-di-credito-sire.html?m=1

Sono pronto allora a porvi delle domande:

PERCHÉ SENTIAMO SEMPRE CHE: “NON CI SONO I SOLDI”? E’ VERO?

https://anthropologytommaso.wordpress.com/2019/07/12/perche-sentiamo-sempre-che-non-ci-sono-i-soldi-e-vero/

ESSERE IN DEBITO VUOL DIRE NON AVERE TEMPO, NON NON AVERE SOLDI.

https://anthropologytommaso.wordpress.com/2019/07/17/essere-in-debito-vuol-dire-non-avere-tempo-non-non-avere-soldi/

Perché sei povero? in pochi punti.

https://anthropologytommaso.wordpress.com/2019/07/16/perche-sei-povero-in-pochi-punti/

Cosa dicono i Nobel sulla crisi?

https://anthropologytommaso.wordpress.com/2019/07/05/cosa-dicono-i-nobel-sulla-crisi/

Esistono altri tipi di moneta?

https://anthropologytommaso.wordpress.com/2019/07/07/trattato-sulla-democrazia-antropologia-economica/

Crisi? La distopia della modernità

https://anthropologytommaso.wordpress.com/2019/07/11/crisi-la-distopia-della-modernita/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...